Smart working: l’intervista di Mirko Leanza, Senior IT Specialist di Teleconsys

Smart working, l’importanza dell’infrastruttura per affrontare la “Fase 2”

“Mirko Leanza, Senior IT Specialist di Teleconsys: “Le imprese che si preparano a ripartire nell’Italia del Coronavirus dovranno puntare su un nuovo approccio al digital workplace che, soprattutto sotto il profilo della sicurezza, avrà bisogno di progettualità rapide e flessibili”

Leggi l’intervista integrale su: www.corrierecomunicazioni.it

Ecco come la PA diventa un grande digital workplace

Agostino Angeloni, presidente di Teleconsys, plaude alla novità inserita nel provvedimento, che prevede la procedura negoziata per le forniture hi-tech, con una corsia preferenziale per le soluzioni in cloud: il provider dovrà essere selezionato tra almeno quattro operatori economici di cui una startup o Pmi innovativa.

Leggi l’intervista integrale su: www.corrierecomunicazioni.it

L’intervista a Marco Massenzi, CEO di Teleconsys

I vantaggi dell’open innovation in azienda e sul territorio.

“Senza l’open innovation non avremmo potuto avere la crescita degli ultimi due anni”, dice il CEO di Teleconsys, PMI innovativa che lavora per la trasformazione digitale delle aziende. La società è tra i fondatori di CICERO, hub per la digitalizzazione delle imprese del Lazio. In nome della sharing innovation”

Leggi l’intervista integrale su: www.economyup.it

Intervista dell’Amministratore Delegato ing. Marco Massenzi su La Repubblica

L’innovazione tecnologica? “Quasi una missione etica, ormai ogni business è digitale”. Marco Massenzi, AD di Teleconsys con 25 anni di esperienza, non ha dubbi: ” La tecnologia è un vantaggio competitivo”.
Le piccole e medie imprese high-tech nel Lazio sono poco più di duemila, specializzate in servizi per grosse imprese e pubblica amministrazione. La Teleconsys di Marco Massenzi è una di queste.

 

Intervista del Presidente Agostino Angeloni su EconomyUp

La nostra esperienza per affrontare la digital transformation

digital360 economy up intervista a a. ngeloni.jpg

“Nel digital vortex non ci sono più rendite di posizione in grado di resistere alla furia degli elementi digitali. Bisogna trasformarsi rapidamente per cogliere le opportunità portate dalla tempesta e non finire travolti: siamo nell’era del darwinismo digitale!”. Agostino Angeloni conosce bene il mondo delle tecnologie per le aziende e sa che il clima è cambiato davvero. All’inizio del secolo, da manager di una multinazionale hi-tech è diventato imprenditore e ha fondato la sua startup, Teleconsys…

Leggi l’articolo su www.economyup.it

Teleconsys_finalista-digital-360-awards--th

TCsign su zerounoweb.it

articolo-tcsign-zerounowe

Dematerializzare e rendere più semplice la gestione e firma dei documenti: il progetto TCSign – Libro Firma Digitale, risultato finalista per la categoria tecnologica Smart Working, Gestione documentale e Collaboration in occasione dei Digital360 Awards 2019, risponde a questa esigenza. In particolare, la soluzione, realizzata dal system integrator di soluzioni ICT Teleconsys presso l’Università di Roma Tor Vergata, rappresenta un’applicazione flessibile, altamente personalizzabile per la gestione del Libro firma digitale…

 

Leggi l’articolo su www.zerounoweb.it

Teleconsys e le tecnologie innovative sul Sole 24 ore

Il Sole 24 Ore 23 Maggio 201 Teleconsys

Teleconsys, competenze e passione per vincere le sfide dell’innovazione digitale

Guardare al futuro forte di una storica presenza sul mercato.
È la sintesi del piano strategico di crescita avviato da Teleconsys, società romana che da un anno ha affiancato al tradizionale lavoro sulle infrastrutture IT, l’impegno allo sviluppo software con tecnologie innovative. I fondatori, Agostino Angeloni e Fabio Mondino (oggi presidente e direttore generale) si sono affidati ad un manager esperto come Marco Massenzi: è arrivata la trasformazione in spa e una riorganizzazione basata su tre business unit ad alto contenuto tecnologico.

«La prima – spiega Massenzi – verticale sull’integrazione di infrastrutture di nuova generazione; la seconda, specializzata nello sviluppo agile di app sicure; la terza focalizzata sulla sicurezza cyber-fisica di tipo predittivo, intelligenza artificiale, analisi dei big-data e sviluppo di digital twin». Un impegno supportato da costanti investimenti in ricerca e sviluppo affidati all’Innovation & Contamination Lab, il cui obiettivo è introdurre tecnologie, soluzioni e modelli di business innovativi nell’offerta Teleconsys attraverso collaborazioni con start-up, università, centri di ricerca e professionisti. «A maggio è arrivata poi l’iscrizione nel registro delle pmi innovative, motivo di grande orgoglio e testimonianza di come ci stiamo preparando alla crescita».

Teleconsys ha chiuso il 2018 con un margine operativo lordo di 450mila euro e nel 2019 punta a raggiungere un valore di produzione superiore agli 11 milioni, mantenendo sempre fede alla propria mission di supporto a imprese ed organizzazioni pubbliche e private nel cogliere le opportunità che l’innovazione digitale sta creando in tutti i settori dell’economia.

Leggi l’articolo in pdf

Repubblica teleconsys th

La nostra rivoluzione digitale raccontata da Repubblica

Repubblica teleconsys

Abilitiamo la rivoluzione del digitale con soluzioni hi tech su misura

La trasformazione digita­le e il paradigma indu­stria 4.0 hanno riscritto le regole dei giochi sul mercato: sono cambiati i consu­matori, sono cambiati i proces­si, sono nati nuovi mercati, nuo­ve reti del valore, nuovi modelli di business. Una vera e propria rivoluzione, la “Digital Innova­tion”, che necessariamente ri­chiede lo sviluppo di nuove tec­nologie.

Teleconsys nasce con l’obiettivo di aiutare quei settori in grande trasformazione, con strategie, percorsi e tecnologie d’innovazione digitale. L’azien­da si pone come partner del cliente, per creare valore a prova di futuro, sviluppando insieme ed in maniera integrata, tutte le dimensioni essenziali per il successo delle sue iniziative di innovazione: cultura, persone, modelli di business, processi, tecnologie.

Teleconsys analizza i trend dei settori, studiando le trasformazioni in atto, ma so­prattutto ascoltando la storia, la tradizione, le ambizioni ed i desideri dei clienti, per capire la loro realtà, ideando e realizzan­do soluzioni su misura per loro. Il piano strategico di Teleconsys si rivolge principalmente a quei settori che sono in “ritardo con l’adozione del digitale”, come ad esempio la pubblica ammi­nistrazione, la sanità e il farma­ceutico, l’industria manifatturiera…

Leggi l’articolo in pdf